Torta pere e cioccolato Molino Cosma

Torta pere e cioccolato

Ingredienti:
4 pere grandi
170 gr di farina per dolci Molino Cosma
30 gr di cacao in polvere
170 gr di zucchero
70 gr di olio di semi di girasole oppure burro fuso
2 uova
125 gr di yogurt a temperatura ambiente
130 di cioccolato fondente (in scaglie o in gocce)
1 bustina di vaniglia oppure 1 cucchiaino di estratto
1 bustina di lievito per dolci

Preparazione:

Per la preparazione della torta pere e cioccolato montate uova, zucchero e vaniglia con le fruste, fino a quando l’impasto non diventa spumoso e chiaro. Aggiungete, sempre montando, l’olio a filo.

Incorporate all’impasto, in modo alternato, la farina, il cacao e il lievito precedentemente setacciati e lo yogurt. Mescolate bene fino ad ottenere un impasto denso e corposo. Aggiungete il cioccolato in gocce o scaglie.

Sbucciate le pere e tagliatele a fette sottili. Versate l’impasto in una teglia imburrata e perfettamente infarinata ed aggiungete le pere sulla superficie.

Cuocete in forno già caldo a 180° per 40 – 45 minuti. Il tempo è indicativo e può cambiare a seconda del forno!

La Torta soffice pere e cioccolato è pronta quando si è gonfiata in superficie e lo stecchino risulta asciutto alla prova!

ciambelline al limone

Ciambelline al limone

Ingredienti:

350 g di farina per dolci Molino Cosma
200 g di burro
200 g di zucchero
3 uova
2 cucchiai di latte
2 limoni
3/4 di bustina di lievito
sale
3-4 cucchiai di zucchero a velo

Preparazione:
Sciogliete il burro e una volta raffreddato lavoratelo con una frusta insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Incorporatevi un uovo alla volta, quindi la farina setacciata insieme al lievito, il succo di un limone e la buccia grattugiata di mezzo limone, il latte e un pizzico di sale. Amalgamate bene fino a ottenere un composto omogeneo. Imburrate sei-otto stampini monoporzione a ciambella e suddividetevi il composto. Cuocete in forno caldo a 180° per venti-venticinque minuti. Nel frattempo spremete il succo dell’altro limone e ritagliate qualche filetto di buccia per guarnire le ciambelline. Versate il succo in un pentolino, aggiungetevi mezzo bicchiere d’acqua e lo zucchero a velo, ponete sul fuoco e cuocete a fiamma moderata fino a ottenere una glassa abbastanza liquida. Appena le ciambelline sono cotte lasciatele raffreddare, sformatele, velatele con la glassa.

La farina e la tua salute

La farina e la tua salute


Carboidrati complessi

I carboidrati sono nutrienti “indispensabili” per la nostra salute. La scienza della nutrizione ci dice che in una alimentazione equilibrata il 55-60% delle calorie giornaliere deve provenire dai carboidrati di cui solo il 10 % sotto forma di zuccheri semplici, il resto sotto forma di carboidrati complessi come gli amidi.

Una dieta povera di carboidrati causa un accumulo di corpi chetonici (nocivi per la salute) e determina un’eccessiva distruzione (catabolismo) delle proteine che compongono tutti i tessuti del nostro organismo.
Le farine e gli alimenti a base di farina (come il pane e i prodotti da forno) sono ricche di carboidrati complessi che si assorbono lentamente, a differenza degli zuccheri, e non inducono, dopo il pasto, un picco di iperglicemia.

L’organismo li trasforma in glucosio che utilizza per fornire energia a tutti gli organi ed apparati, in particolare alle cellule del sistema muscolare, del sistema nervoso ed ai globuli rossi. Questi ultimi in particolare possono vivere esclusivamente utilizzando il glucosio.

Proteine vegetali

La quota di proteine vegetali contenuta nelle farine offre un interessante contributo alla copertura del fabbisogno proteico giornaliero complessivo dell’organismo.

La carenza degli aminoacidi essenziali lisina e triptofano nelle proteine vegetali delle farine viene infatti facilmente compensata consumando il pane, come comunemente accade nella nostra alimentazione quotidiana, insieme ad altri alimenti proteici animali, come il formaggio o la carne o il pesce o vegetali come i legumi entrambi ricche di lisina e triptofano.
Le proteine vegetali contenute nelle farine sono meno costose delle proteine animali e non sono accompagnate, a differenza di queste ultime, dalla presenza di lipidi, in particolare di acidi grassi saturi cioè grassi il cui consumo deve essere limitato per mantenere cuore e vasi sanguigni sani e funzionali.

Acidi grassi mono e polinsaturi

Le farine apportano pochissimi grassi (lipidi) alla nostra alimentazione, contribuendo quindi al contenimento della quota lipidica complessiva che, in una alimentazione ottimale e attenta alla salute, dovrebbe mantenersi preferibilmente al di sotto del 30% delle calorie complessive giornaliere.
I grassi contenuti nelle farine inoltre sono rappresentati soprattutto da acidi grassi mono e polinsaturi in grado di svolgere funzioni essenziali a livello cellulare e di proteggerci dalle malattie cardiovascolari.

 

Vitamine del gruppo B

Sono vitamine fondamentali per il corretto funzionamento del sistema nervoso e del sistema muscolare. Svolgono un ruolo protettivo per l’integrità della cute ed hanno un effetto antianemico.

Potassio

E’ un elemento indispensabile per innumerevoli processi biologici. Soprattutto per il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare e del sistema muscolare.

Fibra alimentare

La fibra alimentare non viene digerita ma arriva nell’intestino dove viene metabolizzata dalla flora batterica presente.
La sua presenza nella dieta è utile alla nostra salute in vari modi: aumenta il senso di sazietà e migliora le funzioni intestinali contribuendo a combattere la stipsi e a prevenire la malattia diverticolare.
Può svolgere un ruolo importante per la prevenzione dei tumori dell’intestino favorendo la diluizione e l’eliminazione di eventuali sostanze cancerogene.
Contribuisce a ridurre il rischio di diabete e delle malattie cardiovascolari modulando l’assorbimento degli zuccheri e riducendo i valori del colesterolo ematico attraverso diversi meccanismi biologici.

Fonte: infofarine.it

 

molino cosma farine online shop yeswefood ecommerce online marketing

Ricetta rose del deserto con farina 1

Ricetta Rose del Deserto con Kornflakes

Le rose del deserto sono ideali per colazione o per una dolce merenda, piacciono a grandi e piccini e per i più golosi le si possono arricchire con delle gocce di cioccolato.
Oggi vi proponiamo le rose del deserto con farina1 che contiene una percentuale maggiore di crusca e di germe del grano, le parti più ricche di sostanze nutritive.

 

Ingredienti per 16 biscotti:
80 g Burro (a temperatura ambiente)
60 g Farina 1 Molino Cosma
60 g Farina Di Mandorle
1 Uovo
180 g Cornflakes
1 bustina Lievito In Polvere Per Dolci
50 g Zucchero
Un Pizzico Di Sale
20 g Zucchero A Velo (facoltativo)

Preparazione:

Togliere il burro dal frigorifero almeno 15 minuti prima dell’utilizzo, tagliatelo in pezzettini ed inseritelo in una terrina assieme allo zucchero ed ad un pizzico di sale. Con le fruste elettriche lavorate gli ingredienti finché non saranno ben amalgamati tra loro. A questo punto incorporate anche l’uovo intero e continuate ad amalgamare il tutto.
Appena il composto risulterà omogeneo, versateci anche la farina 1 ed il lievito, precedentemente setacciati, e mescolate bene gli ingredienti utilizzando un mestolo in legno.
Quando l’impasto risulterà morbido e privo di grumi, incorporate anche la farina di mandorle e continua a mescolare.
Nel frattempo, sbriciolate 60 grammi di fiocchi di mais ed inseriteli nella terrina assieme a tutti gli altri ingredienti avendo cura di amalgamare ancora bene il tutto.

 

Prendete un vassoio, poi – utilizzando un cucchiaino – prelevate una parte dell’impasto e con le mani formate una pallina delle dimensioni di circa 5 centimetri di diametro; ripetete l’operazione fino ad esaurire tutto l’impasto.
Passate ciascuna pallina all’interno di una terrina contenente il mais in fiocchi rimasto e cercate di farlo aderire bene alle rose del deserto.

Mettete le rose del deserto a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti dopodiché trasferitele in forno preriscaldato a 170°C per circa 15 minuti.
Trascorso il tempo di cottura, fate raffreddare i biscotti e se vi piace spolverateli con lo zucchero a velo!

Ricetta ciambellone panna e cioccolato Molino Cosma

Ciambellone panna e cioccolato

Ingredienti:
3 uova
200 grammi zucchero
200 ml panna liquida
45 grammi olio di girasole
320 grammi farina 00 per dolci Molino Cosma
15 grammi cacao amaro
1 bustina lievito vanigliato

 

Preparazione:

In una ciotola rompiamo le uova e lo zucchero e le montiamo leggermente con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere una crema. Aggiungiamo la panna e continuiamo a montare con le fruste elettriche, l’olio di girasole a filo ed infine la farina, un poco alla volta, fino ad amalgamarla tutta. Per ultimo aggiungiamo la bustina di lievito per dolci.
Prendiamo uno stampo per ciambella,  lo ungiamo bene con l’olio (o con del burro), poi lo infariniamo. Versiamoci metà dell’impasto.
Al resto dell’impasto aggiungiamo il cacao amaro e riprendiamo a frullare. Quindi versiamo anche l’impasto al cacao nello stampo. A questo punto lo mettiamo in forno a 180°C forno statico per 35-40 minuti, ed ecco pronta il nostro ciambellone panna e cioccolato.
Lasciamolo raffreddare, poi togliamo dallo stampo e mettiamo su un piatto. Quando è perfettamente fredda possiamo aggiungerci dello zucchero a velo e servirlo!

ricetta waffle

Waffle

INGREDIENTI

140gr di farina 00 per dolci Molino Cosma
110gr di zucchero
1 pizzico di sale
3 uova medie
Zucchero a velo q.b.
110gr di burro più 20gr per spennellare
I semi di una bacca di vaniglia

Preparazione:

Separate i tuoli dagli albumi e in una capiente terrina sbattete i tuorli con metà dello zucchero finché non saranno amalgamati insieme. Unite ai tuorli il burro fuso, stando attenti a lasciarlo raffreddare prima di versarlo nel composto.

Montate a neve gli albumi con l’altra metà dello zucchero e incorporateli al composto di tuorli, zucchero e burro. Eseguite questa operazione con una spatola mescolando con un deciso ma delicato movimento dal basso verso l’alto in modo da non smontare gli albumi. Aggiungete al composto anche la farina setacciata, il sale e i semi della bacca di vaniglia, poco per volta, sempre eseguendo lo stesso movimento con la spatola di gomma, fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto prendete la macchina per waffle, accendetela e lasciatela riscaldare impostando la temperatura su un livello alto, quando la piastra è calda spennellate le piastre con del burro fuso. Quando le piastre saranno arrivate alla temperatura desiderata, versate un mestolo abbondante di composto per volta al centro della piastra (la piastra utilizzata da noi ha un diametro di 18/20 cm di diametro) quando chiuderete la piastra il composto si espanderà per tutta la dimensione della piastra. Una volta chiusa la cialdiera lasciate cuocere per circa cinque minuti fino a quando il waffle risulti ben dorato.

Estraete il waffle dalla piastra, posizionatelo su un tagliere ed eliminate gli eventuali bordi in eccesso. Tagliate anche le porzioni seguendo le forme della vostra cialda. Spolverate i waffle con poco zucchero a velo e serviteli caldi accompagnandoli come preferite.

Pinza

Pinza

INGREDIENTI

300gr di zucchero
250 gr di farina di mais
1l di latte
un pizzico di sale
50gr di burro
uvetta secca
alcuni ficchi secchi
5 cucchiai di farina 00 Molino Cosma
2 uova
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
un bicchiere di grappa
un cucchiaio di olio extravergine di oliva

Oggi vi proponiamo la ricetta originale della Pinza, tramandata di generazione in generazione nella nostra famiglia.
Ingredienti semplici, metodo di lavorazione essenziale per questo dolce tipico della nostra tradizione.
La pinza, come ogni dolce che si rispetti, ha mille sfaccettature e mille ricette diverse, noi vi proponiamo questa:

Preparazione

 

Far bollire il latte con un pizzico di sale, versare la farina gialla a pioggia e far bollire per 5 minuti; spegnere il fuoco, lasciare raffreddare, aggiungere l’olio, il burro crudo, il bicchiere di grappa, la farina 00 Molino Cosma, le uova, il lievito, i fichi secchi tagliati a pezzettini, l’uva precedentemente ammorbidita nell’acqua tiepida e asciugata.

 

Lavorare il tutto finché si amalgama bene, poi stendere il composto nella pentola imburrata e spruzzata di farina bianca. Cuocere nel forno caldo per circa un’ora.

 

La vostra pinza è pronta da servire!

 

Ricetta pandoro con farina di manitoba Molino Cosma

Pandoro

INGREDIENTI

18 g di lievito di birra
450gr di farina Manitoba Molino Cosma
125 gr (più un cucchiaio) di zucchero
3 uova intere e un tuorlo
1 bacca di vaniglia
1 cucchiaino di sale
170gr di burro
60ml di latte (più tre cucchiai)

Preparazione

La realizzazione della ricetta del pandoro inizia con la preparazione del cosidetto lievitino, ovvero la base con cui formare gli impasti successivi. In una ciotolina fate sciogliere 15 gr di lievito di birra in 60 ml di latte tiepido, unite un cucchiaio di zucchero, il tuorlo, aggiungete poi 50 gr di farina e impastate per amalgamare bene il tutto. Coprite questo primo impasto e fate lievitare fino a far raddoppiare il tutto. Ci vorrà circa un’ora. Quando il volume dell’impasto sarà raddoppiato, fate sciogliere in tre cucchiai di latte 3 grammi di lievito di birra e versatelo al composto, aggiungete i 100 gr di zucchero, l’uovo, amalgamate il tutto e versate questo impasto in una ciotola con 200 gr di farina e impastate aiutandovi con le mani o con un cucchiaio di legno.

 

Unite poi 30 gr di burro a temperatura ambiente e impastate fino a che non si sarà amalgamato all’impasto, ottenendo così un composto liscio. Coprite e fate raddoppiare il volume in luogo tiepido, ci vorrà circa un’ora. Procedete poi con il secondo impasto. Unite altri 200 gr farina,le uova, lo zucchero (25 grammi), sale, i semi prelevati dalla bacca di vaniglia e impastate di nuovo. Schiacciate l’impasto, ripiegatelo su se stesso e mettetelo in una ciotola unta con il burro e fate lievitare ancora fino al raddoppio. Poi mettete l’impasto a riposare in frigo per 8/12 ore.

 

Trascorso il tempo in frigorifero, rovesciate la pasta sul tavolo, tiratela con un mattarello formando un quadrato, distribuite al centro 140 gr di burro ammorbidito, portate i quattro angoli del quadrato al centro in modo da richiudere la sfoglia. Fate attenzione a richiudere bene i bordi della sfoglia in modo che il burro non fuoriesca, spianare delicatamente in un rettangolo e piegate in 3 e far riposare per 15-20 minuti in frigorifero. Ripiegate nello stesso modo e far riposare in frigorifero per altri 15-20 minuti.

 

Spianate, ripiegate di nuovo e fate riposare in frigorifero per altri 15-20 minuti. Ogni volta che mettete l’impasto in frigo potete riporlo in un sacchetto di plastica per alimenti in modo che non prenda altri odori. Dopo l’ultimo riposo stendete l’impasto un’ultima volta, ripiegate i bordi verso il centro, e procedete formando una palla rigirando i bordi verso l’interno.Quando la palla sarà formata ungetevi le mani con il burro e ruotate l’impasto sul tavolo arrotondando ancora l’impasto.

 

Quindi imburrate un apposito stampo per pandoro alto 20 cm, con una capacità di 1 kg, e spennellatelo con il burro. Inserite l’impasto all’interno dello stampo imburrato, coprite lo stampo e lasciate lievitare finché la cupola uscirà dal bordo. Mettete su una teglia da forno posta nella parte inferiore una ciotolina d’acqua e infornate il pandoro facendolo cuocere in forno statico già caldo a 170 gradi per 15 minuti, poi abbassate a 160 gradi e lasciate cuocere per altri 50 minuti circa. Prima di sfornare il pandoro regolatevi per la cottura facendo la prova stecchino: pungete il pandoro se lo stecchino rimane umido lasciatelo ancora cuocere altrimenti sfornate il pandoro e lasciatelo raffreddare. Poi sformate il pandoro e cospargetelo con lo zucchero vanigliato.

 

Buone feste a tutti!

Ricetta plumcake allo yogurt del Molino Cosma

Plumcake allo yogurt

INGREDIENTI

3 Uova medie
140gr di zucchero
250gr di yogurt bianco (o gusto a piacimento)
100 ml di Olio di semi
180gr di Farina 00 per Dolci Molino Cosma
60gr di fecola di patate
Scorza di limone 1
Sale fino 1 pizzico
16gr di lievito in polvere per dolci

 

Procedimento:

 

Per preparare il plumcake allo yogurt ponete le uova intere in una ciotola capiente insieme allo zucchero e ad un pizzico di sale e montate il tutto con uno sbattitore elettrico.
Quando avrete ottenuto un composto cremoso, passate alla frusta a mano. Aggiungete lo yogurt poco alla volta, incorporandolo al resto degli ingredienti.Successivamente grattugiate la scorza di un limone, unite l’olio a filo sempre mescolando.

 

In una ciotola setacciate la farina, la fecola di patate e il lievito e aggiungetele un cucchiaio alla volta all’impasto, mescolando con la spatola dall’alto verso il basso, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

 

Imburrate e foderate con la carta da forno uno stampo da plumcake, versatevi l’impasto.
Fate cuocere in forno statico preriscaldato a 170° per 55 minuti. Verificate la cottura facendo la prova con uno stecchino. Quando il plumcake sarà ben dorato, sfornatelo, lasciatelo raffreddare completamente nello stampo, quindi sformate: il vostro plumcake allo yogurt è pronto. Se vi piace potete aggiungere dello zucchero a velo!

Ricetta apsta fresca fatta in casa molino cosma

Orecchiette fatte in casa

Autore:

Ingredienti:
250gr di Farina di grano tenero 00 per Pasta, Gnocchi e Sfoglia Molino Cosma
130gr di Acqua
Olio di oliva extravergine

Preparazione:
trasferite la farina su una spianatoia, formando la classica fontana con il buco al centro. Aggiungete l’acqua poco alla volta e cominciate ad impastare.

Unite l’olio e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto molto liscio e morbido a cui darete una forma rotonda.

Avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciatela riposare per 10-15 minuti affinchè l’impasto diventi ben elastico. Dopodichè, prendete un pezzo di pasta alla volta e con esso formate un tubo non troppo sottile. Dividete il tubo di pasta ottenuto in tocchetti larghi circa 1 cm e con un coltello dalla punta arrotondata, trascinate ogni pezzetto di pasta sulla spianatoia in modo che la pasta si curvi assumendo la forma di una conchiglia. Durante questa operazione con l’altra mano tenete fermo un lato del pezzo di pasta. Successivamente, appoggiate ogni conchiglia sulla punta del dito pollice e rovesciatela all’indietro per ottenere le vostre orecchiette.

Disponete le orecchiette una accanto all’altra su di un telo o sulla stessa spianatoia ben infarinata per far si che si asciughino, quindi cuocetele in abbondante acqua salata per 7-8 minuti.

Conditele a piacimento!!