muffin uvetta

Muffin all’uvetta

Farina 250g
Zucchero 200g
Lievito per dolci 1 bustina
Latte 150ml
Uova 2
Burro 80g
Uvetta 150g
Arancia 1
Cointreau 20ml

 

Preparazione

Ammorbidire l’uvetta in una ciotola con il succo d’arancia ed il liquore.
In una ciotola mescolare la farina , lo zucchero, il lievito e la buccia grattugiata di arancia
A parte mescolare le uova con il latte ed il burro fuso intiepidito.
Versare gli ingredienti liquidi su quelli secchi e amalgamare l’impasto velocemente
Strizzate l’uvetta ed aggiungetela all’ impasto poi mescolate velocemente.
Imburrare e infarinare gli stampini per muffins e riempirli per 2/3 della loro altezza
Infornare i muffin con l’uvetta a 180° in forno già caldo e cuocere per 20 minuti
Lasciar raffreddare i muffin prima di toglierli dagli stampini e servirli

frittella che frigge

Frittelle da Sagra

Zucchero 50 g
Sale fino 10 gr
Lievito di birra 25 g
Latte 250 ml
Burro 100 g
Limoni la scorza grattugiata di 2
Farina Manitoba 500 gr
Vaniglia bacca 1

PER COSPARGERE
Zucchero semolato q.b.

INGREDIENTI
Olio di semi arachidi q.b.

PREPARAZIONE

Togliete il burro dal frigorifero e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente.
Mettete in un contenitore il latte a temperatura ambiente, scioglietevi il sale, lo zucchero e aggiungete la scorza grattugiata dei 2 limoni.
Versate il composto di latte in una planetaria munita di gancio per impasti (o in un recipiente capiente se lavorate l’impasto a mano),

e aggiungete i semini della vaniglia e 1/3 della farina; impastate bene fino ad ottenere una pastella fluida e poi aggiungete il lievito sbriciolato. Lavorate ancora per qualche minuto, poi aggiungete un po’ alla volta tutta la restante farina e continuate a impastare fino ad ottenere un composto morbido ed elastico, quindi incorporate anche il burro ammorbidito e lavorate ancora l’impasto finchè risulti morbido ed elastico.

Ungete di olio di semi (meglio se di arachide) i palmi delle mani e anche l’interno di una ciotola abbastanza grande. Prendete l’impasto, ponetelo nella ciotola e spennellate leggermente la sua superficie con dell’olio di semi di arachide; mettetelo a lievitare per circa 1 ora e ½ ponendo la ciotola in un luogo privo di correnti d’aria e fonti di calore, che potrebbero fare ammorbidire troppo il burro contenuto nell’impasto: tenete presente che l’impasto dovrà raddoppiare il suo volume.

Inumidite uno strofinaccio da cucina pulito e coprite l’impasto delle frittelle: questo servirà a prevenire il formarsi di una crosticina dura sulla superficie. Quando l’impasto delle frittelle avrà raggiunto il doppio del suo volume, trasferitelo su un piano e formate un lungo bastone che taglierete a pezzetti del peso di circa 100-110 gr e formerete delle palline appoggiando le palline su una spianatoia e modellandole con una leggera pressione del palmo della mano.

Disponete le palline su di un canovaccio pulito e asciutto, distanziandole tra di loro di almeno 2-3 cm; ricopritele con un altro canovaccio, attendendo circa 20 minuti per la seconda lievitazione. Passati i 20 minuti, allargate con le mani le palline di impasto per renderle piatte e circolari (dovrete allargarle ottenendo un diametro di circa 20 cm), rendendo molto sottile (quasi trasparente) il centro della frittella e lasciando i bordi un po’ più spessi.

Ponete dell’olio di semi (meglio se di arachide) a scaldare sul fuoco: l’olio per friggere le frittelle, deve essere caldo ma non bollente (circa 170°); potreste fare una prova friggendo un piccolo pezzetto di impasto: se il pezzetto di pasta diventa dorato lentamente l’olio è pronto.
Se invece il pezzetto di pasta si scurisce troppo in fretta, vuol dire che l’olio è troppo caldo e c’è il rischio che le frittelle si brucino. Immergete la frittella nell’olio e aspettate che si colorisca da entrambi i lati.

Quindi scolatele con l’aiuto di due forchette e passatele nello zucchero semolato e ricopritele (senza sgocciolarle su carta da cucina) di zucchero semolato, facendolo aderire su entrambi le superfici.

Adagiate le frittelle già pronte su un vassoio e servitele immediatamente.

Ricetta plumcake allo yogurt del Molino Cosma

Plumcake allo yogurt

INGREDIENTI

3 Uova medie
140gr di zucchero
250gr di yogurt bianco (o gusto a piacimento)
100 ml di Olio di semi
180gr di Farina 00 per Dolci Molino Cosma
60gr di fecola di patate
Scorza di limone 1
Sale fino 1 pizzico
16gr di lievito in polvere per dolci

 

Procedimento:

 

Per preparare il plumcake allo yogurt ponete le uova intere in una ciotola capiente insieme allo zucchero e ad un pizzico di sale e montate il tutto con uno sbattitore elettrico.
Quando avrete ottenuto un composto cremoso, passate alla frusta a mano. Aggiungete lo yogurt poco alla volta, incorporandolo al resto degli ingredienti.Successivamente grattugiate la scorza di un limone, unite l’olio a filo sempre mescolando.

 

In una ciotola setacciate la farina, la fecola di patate e il lievito e aggiungetele un cucchiaio alla volta all’impasto, mescolando con la spatola dall’alto verso il basso, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

 

Imburrate e foderate con la carta da forno uno stampo da plumcake, versatevi l’impasto.
Fate cuocere in forno statico preriscaldato a 170° per 55 minuti. Verificate la cottura facendo la prova con uno stecchino. Quando il plumcake sarà ben dorato, sfornatelo, lasciatelo raffreddare completamente nello stampo, quindi sformate: il vostro plumcake allo yogurt è pronto. Se vi piace potete aggiungere dello zucchero a velo!

ciambellone cioccolato

Ciambellone ai mirtilli

 

3 uova
80 g di zucchero di canna
la scorza di 1 limone
360 ml di panna
100 g di zucchero semolato
250 g di farina
1 bustina di lievito
300 g di mirtilli
Burro qb
70 g di zucchero a velo

Preparazione:
In una ciotola lavorare le uova con lo zucchero di canna e la scorza di limone.
A parte in un’altra ciotola montare la panna a neve con la frusta elettrica aggiungendo lo zucchero semolato poco per volta.
Unire il composto di uova alla panna, mescolando dal basso verso l’alto.
Incorporare delicatamente a questo composto anche la farina con il lievito.
Infarinare leggermente circa 200 gr di mirtilli, poi unirli all’impasto sempre mescolando delicatamente.
Imburrare e infarinare uno stampo per ciambellone e versarvi all’interno l’impasto, ben distribuito.
Infornare a 180 gradi e cuocere per circa 45 minuti.
Sformare il ciambellone e lasciarlo raffreddare.

 

 

 

ricetta colomba pasquale

Colomba pasquale fatta in casa

INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 750 gr:

INGREDIENTI
3 uova
350g di Farina Manitoba di Molino Cosma
90g di olio di semi di girasole
170g di latte
200g di zucchero
la scorza di 1 arancia e di 1 limone
1 bustina di lievito per torte salate (tipo Pizzaiolo)
mandorle e granella di zucchero per decorare.
A piacere si possono aggiungere all’impasto uvetta, canditi o gocce di cioccolato.

Preparazione:
Separiamo albumi e tuorli in due ciotole e montiamo a neve gli albumi.

A parte aggiungiamo 150 g di zucchero ai tuorli e montiamo con il frullatore, quindi aggiungiamo la buccia grattugiata di un’arancia e un limone, una fiala di aroma di mandorle, continuiamo a mescolare e aggiungiamo 90g di olio di semi di girasole e 170g di latte.

Mescoliamo ancora e cominciamo ad unire 350g di farina poco per volta mescolando con cura. Quindi è il momento del lievito, usiamo una bustina in polvere tipo pizzaiolo e frulliamo ancora per bene.

A questo punto dobbiamo decidere se il nostro impasto per la Colomba di Pasqua va bene semplice e delicato o possiamo arricchirlo a piacere con altri ingredienti sfiziosi, come canditi, uvetta o gocce di cioccolato. Certo, la decisione è difficile, i più indecisi e golosi potranno sempre fare una prova e metterli tutti e tre insieme o inventarsene altri!

A questo punto aggiungiamo i nostri albumi precedentemente montati a neve e mescoliamo delicatamente.

L’impasto per la colomba è pronto, lo mettiamo in uno stampo, e ci dedichiamo a guarnire la superficie. La colomba tradizionale richiede granella di zucchero e mandorle, e quando saremo soddisfatti potremo infornare a 180° per 40 minuti.

La nostra colomba di Pasqua fatta in casa è pronta, basta avere un po’ di pazienza e lasciarla raffreddare prima di addentarla!

Fonte: fattoincasadabenedetta.it

torta mimosa1

Torta Mimosa

Autore:

Ingredienti:
8 uova;
250 g di farina;
200 g di zucchero;
liquore a piacere per bagnare il pan di spagna

Per la crema pasticcera:
500 ml di latte;
4 tuorli;
1 bustina di vanillina oppure la scorza grattugiata di un limone;
150 g di zucchero;
75 g di farina.
400 ml di panna montata.

Per il pan di Spagna:
250 g di farina;
8 uova;
200 g di zucchero;
una bustina di vanillina;
un pizzico di sale;
burro per la tortiera

Preparazione:
Iniziate a preparare il pan di spagna: montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema; aggiungete la farina un po’ alla volta cercando di non formare grumi. Unite il pizzico di sale e la vanillina. Unite gli albumi montati a neve ben ferma.
Versate l impasto in una tortiera imburrata; infornate a 180 per circa mezz’ora (forno statico). La misura della teglia è importantissima per lo spessore del vostro Pan di Spagna: tenetene conto prima della preparazione, soprattutto se dovete fare un dolce a più strati.
Preparate la crema pasticcera: fate bollire in una casseruola il latte con la bustina di vanillina (o con la scorza di limone). Lasciate intiepidire. In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero; aggiungete la farina lentamente fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete, sempre mescolando, il latte; mettete sul fuoco basso e mescolate senza far bollire, fino a quando la crema pasticcera non si sarà addensata. Lasciatela raffreddare, poi amalgamate la panna montata.
Farcitura e decorazione Torta Mimosa Bagnate i dischi di pan di spagna con il liquore che preferite. Da uno dei tre dischi ricavate tanti cubetti delle stesse dimensioni e teneteli da parte.
Spalmate la crema sul primo disco, sovrapponete il secondo disco e spalmate anche su questo la crema.
Ricoprite completamente il dolce con la crema rimasta. Attaccate su tutta la superficie i cubetti di pan di spagna. La Torta Mimosa è pronta!
Lasciatela in frigorifero almeno 3 ore prima di servirla.

 

biscotti cuore1

Biscottini alle nocciole glassati

Autore:

Per la pasta frolla alle nocciole
200g Farina
100g Nocciole
120g Burro
Uova medie 1 intera più 1 tuorlo
120g Zucchero

Per la glassa
300g Zucchero a velo
Acqua bollente q.b.
Coloranti alimentari arancione e verde q.b.

Preparazione:
Preparate la pasta frolla alle nocciole tritando molto finemente in un mixer le nocciole con un cucchiaio di zucchero fino a ottenete una polvere fine; unite questa polvere alla farina nella planetaria e versatevi anche lo zucchero e il burro freddo a dadini; impastate velocemente fino a ottenere un composto bricioloso, a questo punto unite anche l’uovo intero e il tuorlo; formate un panetto, copritelo con pellicola per alimenti e mettete in frigo a riposare almeno 1 ora.

Prendete il panetto di frolla, stendetelo in una sfoglia rettangolare spessa circa 3-4mm e tagliate con il tagliabiscotti a forma di zucca;

ponete i biscottini alle nocciole su una placca da forno coperta con carta forno e cuocete in forno caldo a 180° ventilato per circa 12-14 minuti fino a che siano dorati in superficie.
Preparate nel frattempo la glassa unendo in una ciotola lo zucchero a velo e poca acqua bollente alla volta fino a ottenere una crema abbastanza densa, (potete correggere la consistenza della glassa aggiungendo o altro zucchero a velo o acqua a seconda della necessità ) Aggiungere colorante a piacimento.
Estraete i biscotti dal forno e fateli raffreddare su una griglia; quando i biscotti saranno ben freddi fate cadere un cucchiaino di glassa stendetela con il retro stesso del cucchiaino e aspettate che si solidifichi.
Fate solidificare bene le glasse prima di servire i biscotti.

 

Crostoli frittelle

Crostoli

Autore:

INGREDIENTI

500 gr di farina bianca 00
3 uova
30 gr di zucchero semolato
1 bicchierino di grappa
20 gr di strutto
sale
zucchero a velo
olio di arachidi per friggere

Preparazione:
Versate la farina a fontana sul piano di lavoro, unite lo zucchero semolato, lo strutto, la grappa e le uova e cominciate a lavorare l’impasto con le mani.
Una volta ottenuta una massa elastica e omogenea, stendetela con l’aiuto di un matterello, arrivando ad un’altezza di 3mm.
Con una rotella dentellata tagliapasta, ricavate dalla sfoglia precedente tanti rettangoli uguali. Fategli un taglio al centro sempre con la rotella dentellata.
Cuocete i crostoli in olio bollente fino a quando non diventano ben dorati su entrambe i lati.
Recuperateli con una schiumarola e passateli nella carta assorbente, spolverizzate con abbondante zucchero a velo e servite.

 

girella uvetta

Girelle con uvetta

Autore:

Ingredienti:
250 g di farina manitoba
70 g di burro
3 cucchiaini di zucchero
Zucchero di canna q.b.
20 g di lievito di birra
180 ml di latte
100 g di uvetta
1 bustina di vanillina
Sale q.b.

Preparazione:
Fate scaldare il latte in un pentolino. Appena diventa tiepido versatene un po’ in un bicchiere, aggiungete il lievito e mescolate in modo che si sciolga. Mettete in una ciotola capiente la farina setacciata, la bustina di vanillina, 30 g di burro a temperatura ambiente e tagliato a tocchetti, lo zucchero bianco e un pizzico di sale. Aggiungete a poco a poco il lievito e il latte rimanente, sempre mescolando.
Continuate a lavorare l’impasto, quindi trasferitelo su un piano da lavoro e manipolatelo fino a ottenere una consistenza elastica. Copritelo con un canovaccio da cucina e lasciatelo lievitare per circa 2 ore, fino a che non sarà  il doppio del volume iniziale.
Mettete intanto in ammollo in acqua tiepida l’uvetta, per ammorbidirla.

Prendete la pasta, stendetela su una spianatoia leggermente infarinata con un mattarello e create una base rettangolare spessa mezzo cm circa.
Fate fondere il burro restante e spalmatelo sulla pasta. Per farcire la girelle, potete aggiungere della crema pasticcera, da spalmare sull’impasto una volta stesa. Distribuite l’uvetta, dopo averla strizzata e asciugata, sull’impasto, spolverate con dello zucchero di canna e arrotolate la pasta nel senso della lunghezza. Tagliatela a fette di 3 cm circa. Poggiatele su una teglia coperta di carta da forno e lasciate lievitare ancora per 30 minuti circa.
Spennellate con il tuorlo d’uovo sbattuto la superficie della girella, in modo che diventi lucida.
Cuocete nel forno a 180°C per 20 minuti, fino a che non siano dorate. Fate raffreddare prima di servire.

 

torta-alla-zucca-sito

Torta alla Zucca

2kg di zucca da pulire
200 gr di Philadelphia
100 gr di burro
100 gr di farina 00 di grano tenero Molino Cosma
150 gr di zucchero
100 ml di latte
4 uova
100 gr di mandorle
1 cucchiaino di cannella
1 limone biologico
3 biscotti secchi

Preparazione:
Fate fondere il burro e lasciatelo da parte a intiepidire. Nel frattempo tagliate a fette la zucca, togliendo semi, filamenti e buccia, fatela a pezzi più piccoli e mettetela a cuocere in forno per circa 1 ora a 200 gradi.

 

Mentre la lasciate raffreddare setacciate la farina dentro una ciotola. Unite il burro a temperatura ambiente, i tuorli, la Philadelphia, 130 gr di zucchero, la cannella e la scorza di limone grattugiata. Unite la zucca e amalgamate il tutto aiutandovi versando poco alla volta il latte a filo.
Montate a neve gli albumi e quindi incorporateli delicatamente al composto.
Imburrate e infarinate una teglia da 22 cm, quindi sbriciolatevi sul fondo i 3 biscotti secchi.

 

Versate l’impasto nel tortiera e cospargete con le mandorle tritate e lo zucchero rimasto.

Cuocete in forno già  caldo a 200° per circa 1 ora.
Sfornate, lasciate intiepidire e cospargete con zucchero a velo.