Farina di ceci, proprietà e benefici

ceci

I ceci sono i semi di Cicer arietinum, pianta erbacea appartenente alla famiglia delle fabaceae o leguminosae, e sono legumi il cui utilizzo alimentare è possibile solo previa essicazione.

A livello nazionale, la pianta del cece è coltivata soprattutto in Umbria, Lazio Toscana e Liguria, ma è comunque diffusa nella maggior parte dell’area mediterranea.

L’uso della farina di ceci, ottenuta, appunto, dalla macinazione dei ceci precedentemente essiccati, ha assunto un ruolo sempre più importante nella nostra alimentazione quotidiana in quanto ricca di proteine vegetali, vitamine e sali minerali che apportano numerosi benefici all’organismo, elementi di primaria importanza soprattutto all’interno di una dieta vegana, priva di proteine animali.

I ceci essiccati sono legumi molto calorici, con circa 316 Kcal per 100 g, motivo per il quale risultano essere un prodotto estremamente nutriente ed energetico. La farina di ceci mantiene gran parte delle proprietà nutritive presenti nei legumi da cui viene ricavata: ricca di proteine vegetali, di ferro, calcio e fosforo, essa contiene, inoltre, vitamina C, vitamine del gruppo B, A e K. Grandi proprietà benefiche sono attribuite al contenuto di saponine presenti in essa, relative, soprattutto, all’abbassamento dei livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.
Magnesio, fibre vegetali, vitamina E ed acidi grassi essenziali sono altri elementi di grande importanza per l’organismo di cui questa farina è ricca, in particolar modo l’acido alfalinoleico, indispensabile per la formazione degli omega-3.

La farina di ceci, il cui utilizzo affonda le radici in tempi antichi, è l’ingrediente base per la preparazione di alcune ricette regionali a base vegetale, come la farinata ligure, la panissa, le panelle siciliane e la cecina toscana. Interessante il suo utilizzo in sostituzione delle uova per la preparazione di fari-frittate a base di verdure, spesso presenti nelll’alimentazione vegana.
Essa può essere utilizzata, inoltre, come sostituto della farina di grano nella preparazione delle crespelle e di pastelle da utilizzare per la panatura di verdure e altri alimenti, oltre che come addensante di passati e vellutate e, in abbinamento alla farina di grano, per la preparazione degli gnocchi.
La crescente celebrità della farina di ceci è da attribuirsi anche al numero sempre crescente di persone che scelgono di seguire una dieta vegana: la ricchezza in proteine di questo prodotto, infatti, si pone come ideale alternativa all’apporto nutritivo della carne e dei suoi derivati, pur fornendo un tipo di proteine ed elementi nutritivi di tutt’altra natura.
L’impiego della farina di ceci non è un’esclusiva del settore culinario: il suo contenuto di saponine, infatti, prevede che essa possa venire impiegata nella realizzazione di prodotti completamente naturali ed ecologici per la detergenza del corpo e la cura della bellezza.

Un prodotto tanto genuino, quanto versatile, che sta conquistando ogni giorno di più le nostre abitudini quotidiane.