ricetta waffle

Waffle

INGREDIENTI

140gr di farina 00 per dolci Molino Cosma
110gr di zucchero
1 pizzico di sale
3 uova medie
Zucchero a velo q.b.
110gr di burro più 20gr per spennellare
I semi di una bacca di vaniglia

Preparazione:

Separate i tuoli dagli albumi e in una capiente terrina sbattete i tuorli con metà dello zucchero finché non saranno amalgamati insieme. Unite ai tuorli il burro fuso, stando attenti a lasciarlo raffreddare prima di versarlo nel composto.

Montate a neve gli albumi con l’altra metà dello zucchero e incorporateli al composto di tuorli, zucchero e burro. Eseguite questa operazione con una spatola mescolando con un deciso ma delicato movimento dal basso verso l’alto in modo da non smontare gli albumi. Aggiungete al composto anche la farina setacciata, il sale e i semi della bacca di vaniglia, poco per volta, sempre eseguendo lo stesso movimento con la spatola di gomma, fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto prendete la macchina per waffle, accendetela e lasciatela riscaldare impostando la temperatura su un livello alto, quando la piastra è calda spennellate le piastre con del burro fuso. Quando le piastre saranno arrivate alla temperatura desiderata, versate un mestolo abbondante di composto per volta al centro della piastra (la piastra utilizzata da noi ha un diametro di 18/20 cm di diametro) quando chiuderete la piastra il composto si espanderà per tutta la dimensione della piastra. Una volta chiusa la cialdiera lasciate cuocere per circa cinque minuti fino a quando il waffle risulti ben dorato.

Estraete il waffle dalla piastra, posizionatelo su un tagliere ed eliminate gli eventuali bordi in eccesso. Tagliate anche le porzioni seguendo le forme della vostra cialda. Spolverate i waffle con poco zucchero a velo e serviteli caldi accompagnandoli come preferite.

castagnole

Castagnole di Carnevale

INGREDIENTI
450 g di farina
100 g di zucchero
50 g di burro
2 uova
1 cucchiaio di zucchero vanigliato
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
vino bianco secco
zucchero a velo q.b.
olio per friggere

 

Preparazione:

Cominciate la preparazione delle castagnole unendo farina, uova, zucchero, zucchero vanigliato e lievito, sale, burro ammorbidito e procedete ad impastare, unendo anche del vino bianco quanto basta al fine di ottenere una pasta di media morbidezza.
Lavorate l’impasto per 10 minuti circa e, successivamente, tagliatelo a pezzetti, che andrete ad arrotolare in modo da ottenere dei cilindretti grossi, più o meno, come il dito medio. Ritagliatene poi, dei pezzetti della lunghezza di 2 cm circa, coi quali formerete tante palline che andrete a friggere in abbondante olio bollente rigirandole continuamente.
Una volta che le palline saranno ben gonfie, toglietele dall’olio e scolatele su della carta assorbente, spolverizzatele con zucchero vanigliato e, a piacere, spruzzatele con un po’ di rum.
Le castagnole di Carnevale sono pronte per essere servite!

Pinza

Pinza

INGREDIENTI

300gr di zucchero
250 gr di farina di mais
1l di latte
un pizzico di sale
50gr di burro
uvetta secca
alcuni ficchi secchi
5 cucchiai di farina 00 Molino Cosma
2 uova
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
un bicchiere di grappa
un cucchiaio di olio extravergine di oliva

Oggi vi proponiamo la ricetta originale della Pinza, tramandata di generazione in generazione nella nostra famiglia.
Ingredienti semplici, metodo di lavorazione essenziale per questo dolce tipico della nostra tradizione.
La pinza, come ogni dolce che si rispetti, ha mille sfaccettature e mille ricette diverse, noi vi proponiamo questa:

Preparazione

 

Far bollire il latte con un pizzico di sale, versare la farina gialla a pioggia e far bollire per 5 minuti; spegnere il fuoco, lasciare raffreddare, aggiungere l’olio, il burro crudo, il bicchiere di grappa, la farina 00 Molino Cosma, le uova, il lievito, i fichi secchi tagliati a pezzettini, l’uva precedentemente ammorbidita nell’acqua tiepida e asciugata.

 

Lavorare il tutto finché si amalgama bene, poi stendere il composto nella pentola imburrata e spruzzata di farina bianca. Cuocere nel forno caldo per circa un’ora.

 

La vostra pinza è pronta da servire!

 

Ricetta pandoro con farina di manitoba Molino Cosma

Pandoro

INGREDIENTI

18 g di lievito di birra
450gr di farina Manitoba Molino Cosma
125 gr (più un cucchiaio) di zucchero
3 uova intere e un tuorlo
1 bacca di vaniglia
1 cucchiaino di sale
170gr di burro
60ml di latte (più tre cucchiai)

Preparazione

La realizzazione della ricetta del pandoro inizia con la preparazione del cosidetto lievitino, ovvero la base con cui formare gli impasti successivi. In una ciotolina fate sciogliere 15 gr di lievito di birra in 60 ml di latte tiepido, unite un cucchiaio di zucchero, il tuorlo, aggiungete poi 50 gr di farina e impastate per amalgamare bene il tutto. Coprite questo primo impasto e fate lievitare fino a far raddoppiare il tutto. Ci vorrà circa un’ora. Quando il volume dell’impasto sarà raddoppiato, fate sciogliere in tre cucchiai di latte 3 grammi di lievito di birra e versatelo al composto, aggiungete i 100 gr di zucchero, l’uovo, amalgamate il tutto e versate questo impasto in una ciotola con 200 gr di farina e impastate aiutandovi con le mani o con un cucchiaio di legno.

 

Unite poi 30 gr di burro a temperatura ambiente e impastate fino a che non si sarà amalgamato all’impasto, ottenendo così un composto liscio. Coprite e fate raddoppiare il volume in luogo tiepido, ci vorrà circa un’ora. Procedete poi con il secondo impasto. Unite altri 200 gr farina,le uova, lo zucchero (25 grammi), sale, i semi prelevati dalla bacca di vaniglia e impastate di nuovo. Schiacciate l’impasto, ripiegatelo su se stesso e mettetelo in una ciotola unta con il burro e fate lievitare ancora fino al raddoppio. Poi mettete l’impasto a riposare in frigo per 8/12 ore.

 

Trascorso il tempo in frigorifero, rovesciate la pasta sul tavolo, tiratela con un mattarello formando un quadrato, distribuite al centro 140 gr di burro ammorbidito, portate i quattro angoli del quadrato al centro in modo da richiudere la sfoglia. Fate attenzione a richiudere bene i bordi della sfoglia in modo che il burro non fuoriesca, spianare delicatamente in un rettangolo e piegate in 3 e far riposare per 15-20 minuti in frigorifero. Ripiegate nello stesso modo e far riposare in frigorifero per altri 15-20 minuti.

 

Spianate, ripiegate di nuovo e fate riposare in frigorifero per altri 15-20 minuti. Ogni volta che mettete l’impasto in frigo potete riporlo in un sacchetto di plastica per alimenti in modo che non prenda altri odori. Dopo l’ultimo riposo stendete l’impasto un’ultima volta, ripiegate i bordi verso il centro, e procedete formando una palla rigirando i bordi verso l’interno.Quando la palla sarà formata ungetevi le mani con il burro e ruotate l’impasto sul tavolo arrotondando ancora l’impasto.

 

Quindi imburrate un apposito stampo per pandoro alto 20 cm, con una capacità di 1 kg, e spennellatelo con il burro. Inserite l’impasto all’interno dello stampo imburrato, coprite lo stampo e lasciate lievitare finché la cupola uscirà dal bordo. Mettete su una teglia da forno posta nella parte inferiore una ciotolina d’acqua e infornate il pandoro facendolo cuocere in forno statico già caldo a 170 gradi per 15 minuti, poi abbassate a 160 gradi e lasciate cuocere per altri 50 minuti circa. Prima di sfornare il pandoro regolatevi per la cottura facendo la prova stecchino: pungete il pandoro se lo stecchino rimane umido lasciatelo ancora cuocere altrimenti sfornate il pandoro e lasciatelo raffreddare. Poi sformate il pandoro e cospargetelo con lo zucchero vanigliato.

 

Buone feste a tutti!

Vatrushki - russia

Vatrushki

INGREDIENTI

Per la base

10g di lievito secco per pane
1 pizzico di zucchero
110ml di latte tiepido
250g di farina
50g di burro fuso
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 uovo
2 cucchiai di zucchero semolato

Per la farcia
500g di ricotta
1 uovo intero
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 cucchiai di panna acida o creme freche
1 tuorlo per spennellare

Preparazione

Sciogliere il lievito e 1 pizzico di zucchero nel latte tiepido. Lasciar riposare per qualche minuto finché si formerà una schiumetta.

Setacciare la farina in una ciotola capiente. Fare un buco al centro e versare il lievito stemperato nel latte, il burro fuso, 1 pizzico di sale, l’estratto di vaniglia, l’uovo e 2 cucchiai di zucchero. Amalgamare delicatamente con un cucchiaio di legno o una paletta per dolci, quindi trasferire su una spianatoia infarinata e lavorare a mano per 5 minuti circa, fino a formare un panetto elastico e non più appiccicoso.

Trasferire il panetto in una ciotola leggermente oliata, coprire con un canovaccio e lasciar lievitare in un posto tiepido e asciutto per 1,5-2 ore. Una volta lievitato, sgonfiare il panetto dall’aria in eccesso con qualche pugnetto. Quindi lasciar lievitare per un’altra ora ancora. Al termine della lievitazione, il panetto dovrà essere raddoppiato in volume.

Tagliare la pasta in 4 parti uguali e ciascuna parte in 3 pezzi. Formare delle palline di impasto e appiattirle fino a creare dei dischi. Adagiarli su una leccarda leggermente oliata e lasciarli lievitare ancora per 20 minuti.

Preparare la farcia: in una ciotola mescolare ricotta, uovo, zucchero, estratto di vaniglia e panna acida.

Con il fondo di in bicchiere, premere su ciascun disco di pasta in modo da formare delle cavità per la farcia. Riempire ciascuna cavità con il composto a base di ricotta, spennellare con il tuorlo. Coprire nuovamente e lasciar lievitare per altri 20-25 minuti.

Riscaldare il forno a 200°C. Infornare e cuocere per 15-20 minuti o finché i dischetti alla ricotta saranno dorati.

crepes1

Palacinka

INGREDIENTI

Farina 250gr
Acqua 250ml
Acqua Frizzante 100ml
Uovo 1
Cucchiaio di Zucchero 1
Buccia di Limone grattugguata 1/2
Olio di girasole o burro
Banana
Zucchero a velo

Preparazione

In un robot da cucina, versare la farina e lo zucchero. Azionare l’impastatrice e versare l’acqua e il latte lentamente nel boccale. Aggiungere l’uovo e la buccia grattugiata del 1/2 limone. Il composto risulterà fluido. Riscaldate una antiaderente con una noce di burro o dell’olio. Versare un mestolo di crema rigirando il tegame per far aderire la crema su tutta la superficie. Cuocere a fiamma media. Quando la palacinka si staccherà dal fondo, sarà arrivato il momento di girarla sull’altro lato. Una volta cotta, posate la palacinka su un piatto e farcite. Nei locali solitamente vengono piegate a fazzoletto in quattro. In casa, solitamente le arrotoliamo. A piacere spolverizzate dello zucchero a velo.

crumble di ciliege

Crumble di Ciliege

Ingredienti:

1 kg di Ciliegie
100 g di zucchero semolato
1 scorza grattugiata di limone

PER LA PASTA SBRICIOLATA
200 g di farina 00 per dolci Molino Cosma
1 bacca di vaniglia
120 g di zucchero di canna
5 g di cannella in polvere
100 g di burro a temperatura ambiente

PER IMBURRARE
50 g di zucchero di canna
10 g di burro per ungere gli stampini

Preparazione

Per preparare il crumble di ciliegie iniziate dal ripieno. Sciacquate le ciliegie sotto acqua corrente, quindi asciugatele con un panno pulito e denocciolatele. Riponetele in una ciotola ed unite lo zucchero e la scorza grattugiata di un limone. Fate attenzione ad ottenere solamente la parte gialla della buccia, evitando di grattugiare anche quella bianca che è più amara.

 

Amalgamate con una spatola per uniformare gli ingredienti e lasciate riposare per almeno 30 minuti a temperatura ambiente girandole di tanto in tanto con un cucchiaio. Nel frattempo preparate la pasta per il crumble. Incidete la bacca di vaniglia praticando un taglio seguendo la lunghezza del baccello e raschiate i semini interni aiutandovi con un coltellino dalla lama liscia. Tenete i semini della bacca di vaniglia da parte.

 

Ora prendete una ciotola capiente e versatevi la farina e lo zucchero di canna, la cannella in polvere  ed il burro ammorbidito a temperatura ambiente.

 

Infine aggiungete anche i semini della bacca di vaniglia e cominciate a lavorare gli ingredienti velocemente con le punte delle dita in modo da ottenere un composto granuloso e sbriciolato, cercando di fare in modo che il burro entri in contatto con gli ingredienti asciutti. Dovete ottenere un composto ben sgranato ma non sabbioso (da qui deriva il nome crumble che significa “briciola”). Tenete il composto da parte. Dopodiché imburrate 8 stampini dal diametro di 8 cm ed altezza di 5 cm.

 

Rivestiteli con lo zucchero di canna ricoprendo con cura tutta la superficie dello stampino. Versate alcuni cucchiai di ciliegie all’interno di ciascun stampino e livellate i frutti all’interno dello stampino. Ricoprite ciascuno stampino con il crumble precedentemente ottenuto fino al bordo dello stampino.

 

Disponete gli stampini su una leccarda ed infornate in forno statico preriscaldato a 180°C per 30 minuti. Dovete osservare una superficie dorata e croccante dei crumble: a questo punto saranno pronti. Estraeteli dal forno ancora caldi. Servite il vostro crumble di ciliegie ancora caldo direttamente nello stampino.

 

pasteis de nata

Pasteis de nata

INGREDIENTI PER LA PASTA SFOGLIA (PER 12 PASTEIS)

Farina 00 100 gr

Farina Manitoba 75 gr

Sale 4 g

Burro 160 g

Acqua a temperatura ambiente 125 ml

PER LA CREMA

Panna fresca liquida 500 ml

Uova 9 tuorli

Zucchero 160 g

PREPARAZIONE

Per realizzare i pasteis de nata preparate la pasta sfoglia. Iniziate con la preparazione del pastello: setacciate le due farine, sciogliete il sale nell’acqua unitelo alle farine e impastate il tutto a mano o con una planetaria, fino ad ottenere un composto morbido ed elastico.

Lasciatelo riposare in una ciotola, coperto con pellicola, in frigorifero per almeno mezzora. Preparate intanto il panetto: prendete il burro e appiattitelo con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo di circa 12x 17 cm, per aiutarvi potete porlo tra due fogli di carta da forno. Riponete il panetto di burro in frigorifero finchè non sarà ben freddo e compatto. Riprendete il pastello, ponetelo su una spianatoia infarinata e stendetelo dandogli la forma di un rettangolo che misuri circa 25 x 35 cm. Mettete al centro della sfoglia il panetto di burro, e richiudete la pasta da tutti e quattro i lati, stendete il panetto ottenuto con il mattarello per ottenere nuovamente un rettangolo di 25×35 cm.

 

Fate la prima piega a tre ripiegando uno dei lembi più corti verso il centro e poi ripiegate sopra l’altro lembo corto. Avvolgete l’impasto con la pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per 30-40 minuti. Proseguite praticando queste pieghe per altre due volte intervallando sempre con il tempo di riposo tra una piega e un’altra e avendo cura di segnare ogni volta il panetto con una pressione del dito (che vi ricorderà quante pieghe avete fatto). Occupatevi della crema: mettete sul fuoco una pentola con acqua fredda e ponete sopra una bastardella per la cottura a bagnomaria, versate all’interno della bastardella i tuorli e lo zucchero semolato.

 

Mescolate con una frusta, versate la panna fresca e accendete il fuoco, cuocete a fuoco basso continuando a mescolare e portando il composto a 80°, è importante che il composto non superi questa temperatura. Per questa operazione è utile usare un termometro per alimenti. Non appena avrà raggiunto la temperatura indicata togliete immediatamente dal fuoco la crema e versatela in una ciotola per farla raffreddare, ponendo sotto un’altra ciotola colma di ghiaccio, mescolate per abbattere la temperatura e mantenere la consistenza della crema. Ora riprendete la pasta sfoglia, trasferitela sulla spianatoia infarinata e stendete con il mattarello un rettangolo di 35 x 40 cm. Arrotolate il rettangolo ottenuto dal lato più corto, copritelo con pellicola e lasciatelo rassodare completamente in frigorifero per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo, recuperate il rotolo di pasta sfoglia, dividetelo in 12 bocconcini, schiacciate ciascun bocconcino spolverizzandolo con la farina per evitare che risulti troppo appiccicoso, ricavate un cerchio al quale dare la forma di un cestino che andrete a posizionare all’interno di uno stampo da muffin per creare l’involucro di pasta sfoglia.

Una volta posizionati tutti i cestini di pasta, riempiteli fino al bordo con la crema e cuocete in forno preriscaldato statico a 250 ° per 20 minuti e poi cuocete per 3 minuti sotto il grill del forno (oppure in forno ventilato a 220 gradi per 15 minuti). Quando la superficie risulterà bruna e caramellata potrete sfornare i dolcetti (23). Lasciate raffreddare i pasteis de nata, poi sfilateli dallo stampo e gustateli!

torta di zucca

Torta di zucca

200 g di zucchero

500 gr di Farina 00 Molino Cosma

250gr di burro

Sale q.b.

Vaniglia essenza, la punta di un cucchiaino

4 tuorli di uova

PER LA FARCITURA

70 gr di zucchero di canna

1 uovo

1 bicchierino di marsala all’uovo

180 ml di panna fresca

800 gr di zucca già pulita

Cannella in polvere q.b.

Noce moscata in polvere q.b.

Zenzero q.b.

Preparazione

Per preparare la torta di zucca iniziate dalla pasta frolla: inserite in un mixer la farina, il burro freddo di frigorifero e un pizzico di sale, quindi frullate il tutto fino ad ottenere un impasto dalla consistenza sabbiosa e farinosa. Trasferite ora il composto ottenuto su una spianatoia, formando la classica “fontana”, poi unite lo zucchero a velo, l’estratto di vaniglia e i tuorli. Impastate con le mani per qualche minuto, fino a che non avrete ottenuto un impasto morbido e compatto.

 

Formate ora una palla, avvolgetela con della pellicola trasparente e mettete il tutto a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

 

Mondate la zucca, privatela dei semi interni e della buccia, quindi tagliatela a tocchetti e mettetela a cuocere in forno preriscaldato a 200°, coperta da un foglio di alluminio, per 45 min, o fino a quando non risulterà ammorbidita. Trascorso il tempo necessario, trasferite la zucca in una terrina e schiacciatela bene con un cucchiaio o una forchetta, unitevi lo zucchero di canna, l’uovo e poi la panna fresca. Aggiungete infine la cannella e la noce moscata, quindi il marsala e un po’ di zenzero fresco grattugiato. Mescolate con cura, poi trasferite la crema ottenuta in un pentolino e fatela addensare a fuoco dolce per circa 5-10 minuti, mescolando frequentemente. Togliete la pasta frolla dal frigorifero, trasferitela sulla spianatoia infarinata e stendetela con l’aiuto di un mattarello, fino ad ottenere uno strato dello spessore di circa 5 mm, quindi stendetela in uno stampo da 26 cm, imburrato e infarinato.

 

Bucherellate il fondo della frolla con i rebbi di una forchetta poi versate la crema di zucca. Fate cuocere la torta in forno caldo, preriscaldato, a 200° per i primi 20 minuti e poi a 180° per altri 30 min; se la torta dovesse colorire troppo, coprite lo stampo con della carta di alluminio e terminate la cottura. Trascorso il tempo necessario estraete dal forno la torta, fatela raffreddare completamente. Decorate a piacimento con panna spray e cannella

 

muffin uvetta

Muffin all’uvetta

Farina 250g
Zucchero 200g
Lievito per dolci 1 bustina
Latte 150ml
Uova 2
Burro 80g
Uvetta 150g
Arancia 1
Cointreau 20ml

 

Preparazione

Ammorbidire l’uvetta in una ciotola con il succo d’arancia ed il liquore.
In una ciotola mescolare la farina , lo zucchero, il lievito e la buccia grattugiata di arancia
A parte mescolare le uova con il latte ed il burro fuso intiepidito.
Versare gli ingredienti liquidi su quelli secchi e amalgamare l’impasto velocemente
Strizzate l’uvetta ed aggiungetela all’ impasto poi mescolate velocemente.
Imburrare e infarinare gli stampini per muffins e riempirli per 2/3 della loro altezza
Infornare i muffin con l’uvetta a 180° in forno già caldo e cuocere per 20 minuti
Lasciar raffreddare i muffin prima di toglierli dagli stampini e servirli